Meglio crescerli in campagna o in città?

C’è chi preferisce che i propri figli crescano in città, circondati da musei, cinema e teatri, e chi invece preferisce la campagna, con i suoi ritmi meno frenetici, i suoi silenzi e gli orizzonti senza palazzi. Al di là dei desideri e delle necessità personali, è comunque assodato che per una crescita equilibrata è fondamentale assicurare ai bambini un rapporto costante con il mondo naturale, che si tratti di una passeggiata nei campi o di una visita in fattoria. I bambini che hanno vissuto in campagna infatti (o che hanno avuto con la campagna un rapporto costante) sviluppano meglio le proprie capacità, competenze e responsabilità, sono in grado di gestire meglio il loro tempo e di controllarsi meglio rispetto ai bambini vissuti esclusivamente a contatto con un ambiente urbano: la vita in campagna richiede infatti innanzitutto una forte disciplina e stimola la capacità di essere indipendenti, responsabili verso se stessi e gli altri, e sviluppa la virtù della pazienza, mentre la vita in città, dove è tutto più a portata di mano, può radicare la convinzione -sempre più diffusa nei più piccoli- che tutto sia dovuto, dai giocattoli al menu del pranzo,  e che niente di ciò che ci circonda abbia davvero valore. Inoltre, i bambini che hanno avuto la fortuna di vivere a contatto con la Natura impara molto prima (poiché lo osservano con i loro occhi) l’importanza dei cicli naturali e del legame esistente tra semi, piante, animali e il cibo che finisce sui nostri piatti, offrendo un valido antidoto culturale alle onnipresenti pressioni delle industrie alimentari che nutrirebbero i bambini a forza di merendine e happy meal.
E poi -noi lo sappiamo bene dopo tutti questi anni di agriasilo e di fattoria didattica– tutti i bambini sotto sotto adorano la campagna e non vedono l’ora di sporcarsi le mani di terra, dare da mangiare agli animali della fattoria, e giocare a nascondino dietro i covoni. E scoprire il piacere di essere responsabili e indipendenti.
Annunci
Questa voce è stata scritta da La Piemontesina e pubblicata il 19 aprile 2010 su 09:30. È archiviata in news con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: