4+1 suggerimenti naturali per una pelle sana

La pelle è senza dubbio uno degli organi più importanti del nostro corpo. Al di là delle implicazioni psicologiche non da poco (pensateci, la pelle letteralmente da forma al nostro corpo e lo separa dall’ambiente esterno), la pelle parla di noi fin dal primo sguardo, rivelando a chi ci sta di fronte il nostro stato di salute (un bel colorito…), i nostri traumi (una cicatrice…), la nostra esperienza (una ruga più profonda…). E allora, premesso che le rughe in sè sono un patrimonio, un segno distintivo dell’esperienza accumulata negli anni di cui (si spera!) siamo depositari, eccovi alcuni piccoli suggerimenti per mantenere la vostra pelle il più in forma possibile. Senza esagerare, e soprattutto senza nascondere artificialmente il passare del tempo:

  • Moderare l’esposizione ai raggi solari. Il sole fa bene, ma bisogna esporsi con le dovute cautele, sempre. È sempre raccomandabile evitare l’esposizione ai raggi del sole durante le ore più calde della giornata, in linea di massima dalle 11:00 alle 16:00, e usare sempre una crema protettiva. Abbronzatura meno evidente? Pelle più sana.
  • Mangiare frutta, verdura e pesce azzurro. Senza incappare in atteggiamenti ossessivi nei confronti dell’alimentazione, che deve essere innanzitutto un piacere, ricordiamoci di includere nella nostra dieta quotidiana adeguate porzioni di  frutta e verdura, magari condita con qualche goccia di succo di limone, e pesci come il salmone, la trota o lo sgombro, ricchi di omega-3.
  • Bere acqua. Almeno un litro e mezzo al giorno, anche fuori dai pasti. Può sembrare una banalità ma se ci soffermiamo per un attimo a contare le volte in cui beviamo un bicchiere d’acqua fuori dai pasti, possiamo renderci conto che nella maggior parte dei casi, introduciamo davvero pochi liquidi nel nostro corpo.
  • Non fumare. Direi che non è necessario aggiungere altro, giusto?

A queste buone pratiche si può abbinare l’uso di creme, privilegiando magari i prodotti che contengono sostanze lenitive e nutritive come l’olio di argan, l’olio di jojoba, il burro di karitè, bava di lumaca, colostro, e… latte d’asina!

Annunci
Questa voce è stata scritta da La Piemontesina e pubblicata il 6 settembre 2010 su 08:00. È archiviata in news con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: