La costruzione della chiesa di Sant’Eligio

Prosegue la pubblicazione della tesi “La Mandria di Chivasso. Storia e Architettura di un Insediamento Produttivo Sabaudo” scritta da Davide Miserere e Sara Russo, due lettori del blog che hanno voluto condividere i risultati della loro ricerca con tutti noi. Buona lettura!

Sant'Eligio - La PiemontesinaIl 14 ottobre del 1767 venne inoltrata una richiesta del re Carlo Emanuele III al vescovo di Ivrea, Lucerna Rovengo di Rotà, per l’erezione all’interno della Regia Mandria di Chivasso di una sede Parrocchiale. Nella domanda venne espresso il desidero che “si stabilisse nel tenimento di Mandria Reale […] la permanente residenza d’un parroco la cui nomina spettasse perpetuamente a Noi ed ai Nostri Reali Successori alla Corona, con assegnazione a tale effetto, per dote d’essa Parrocchia, l’annua somma di Lire Cinquecento, da corrispondersi ripartitamente a semestri maturati dalle Nostre Finanze, oltre l’abitazione convenientemente fissata […]” Il 12 febbraio del 1768, il Vescovo di Ivrea inviò un decreto di accettazione della domanda regia, e approvò di dedicarla al nome di Sant’Eligio Vescovo, dimostrando anche di gradire la dote parrocchiale elargita e concedendo il diritto patronato come richiesto dall’istanza. Il 24 febbraio dello stesso anno venne nominato dal re il primo parroco, il sacerdote Don Alberto Giovanni.

Nello stesso periodo si dovette provvedere alla costruzione della Cappella e ad organizzare un appartamento per l’abitazione del nuovo parroco. Il preventivo della spesa necessaria ammontava a lire 5.450, e prevedeva la costruzione della chiesa adiacente al fabbricato esistente nella zona di sud-est. Questo comportò un ulteriore scavo per raggiungere il piano delle fondazioni e posizionare le nuove.

Annunci
Questa voce è stata scritta da La Piemontesina e pubblicata il 3 gennaio 2011 su 15:00. È archiviata in La storia della Mandria di Chivasso con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: